A TUTTI QUELLI…

A TUTTI QUELLI…

A quelli che in questi giorni hanno discettato di Libia o Tunisia come porti sicuri, hanno inneggiato tintinnar di manette, invocato il pugno di ferro (di Putin, perché quello del Ministro Salvini non bastava), si sono lamentati delle tasse, hanno strepitato “prima gli italiani”, hanno avuto da ridire perché i 42 esseri umani salvati (poco prima di essere sommersi) apparivano nelle fotografie ridenti e pasciuti.
Ecco a tutti costoro, ai loro figli, ai loro nipoti e per sette volte sette le generazioni dei loro pronipoti, auguro che gli capiti in sorte di vivere in paesi saldamente democratici, economicamente ricchi, dove pace, lavoro, istruzione, giustizia e parità di diritti, a prescindere da ceto, censo, religione, sono a tutti ugualmente garantiti.
E, ancora, di tutto cuore, auguro loro che il mare sia sempre e solo quello da solcare su imbarcazioni sicure (e confortevoli) o da attraversare a nuoto per qualche tratto (così da sentirsi degli eroi con gli amici) e che sia quello del primo bacio, del sapore di sale, degli ombrelloni-oni-oni.

Sabrina Peron
#equalrights #Carolafree
#Carolaisfree

(riprendiamo questo post che non è di una nostra militante o conoscente, ma ci sembrava molto intelligente e giusto, lo ha scritto Sabrina Peron che sicuramente è una grande nuotatrice con diversi record e anche un avvocato)

Ti potrebbero interessare