Area B, non si entra e basta

Area B, non si entra e basta

Questa è l’immagine della qualità dell’aria in Lombardia venerdì scorso.
Venerdì era anche l’ultimo giorno prima di Area B che ha debuttato ieri a Milano, chiudendo l’accesso in città ai veicoli più inquinanti.
No, non si paga, non è un’area a pagamento.
Non si entra e basta.
Pur con le difficoltà che ciò comporta per chi lavora, pur con le tante (troppe per alcuni, non abbastanza per altri) deroghe, è un passo importante verso una città con sempre meno auto.
Basta guardare la mappa qui sotto per dire Benvenuta Area B

Elena Comelli
PS: Venerdì pomeriggio, nel bel mezzo della settimana della moda, sono stata a prendere un caffè in piazza della Scala. Una coda continua di auto, come se Area C non fosse mai stata inventata. E, dentro al bar, quando si apriva la porta una folata, percepibile e netta di odore di tubo di scappamento. Allora forse è arrivato il momento di dire che, quando ci sono eventi importanti come la settimana della moda, il salone del mobile ecc ecc, anche Area C cambia.
Si paga di più, molto di più e, soprattutto, se si inquina non si entra

Ti potrebbero interessare