Basta leoni da tastiera, il virtuale è reale.

Basta leoni da tastiera, il virtuale è reale.

Sinistra x Milano sostiene pienamente la scelta dell’Assessore Carmela Rozza, che ha raggiunto il proprio limite – come molti colleghi, a cominciare dalla Presidente della Camera Laura Boldrini – e ha deciso di non poter più sopportare da sola il peso delle ingiurie che quotidianamente le vengono rivolte sul web. Già troppe volte su questa pagina abbiamo affrontato il problema dell’hate speech.

Dietro ad uno schermo, il cittadino sofferente per le proprie difficoltà sfoga la sua rabbia su soggetti solitamente di contrapposte ideologie e sovente incaricati di un ruolo pubblico, con veemenza e cattiveria, con immagini ed espressioni che rasentano l’indecenza e la perfidia.

Mentre sarebbe opportuno che gli Italiani imparassero la convivenza civile e il rispetto dell’altro, la rete sembra aver cancellato perfino il senso di responsabilità di fronte alla legge. Noi non accettiamo che l’esistenza della rete e dei social possa divenire fattore deresponsabilizzante per chi utilizza insulti e minacce, che di persona, nel faccia a faccia verrebbero evitate, quantomeno per il rischio di una denuncia.

Il virtuale è reale, la responsabilità è personale. Condividiamo, dunque, la pubblicazione con nome e cognome di tali episodi.
La battaglia contro i leoni da tastiera è una battaglia che ricade ancora una volta nell’ambito dell’istruzione. Ci auguriamo che i nostri governi siano più coraggioni e incisivi muoversi per invertire la tendenza all’offesa e all’odio, specialmente in quel settore che per primo forma i cittadini nella consapevolezza e nella responsabilità.

Ti potrebbero interessare