Bilancio: trova la differenza

Bilancio: trova la differenza

Approvato in Consiglio il Bilancio di previsione: il pareggio è raggiunto senza intaccare i servizi erogati ai cittadini, nonostante la continua contrazione di trasferimenti da parte dello Stato e il blocco della Regione alla contribuzione per il trasporto pubblico locale. Il debito complessivo dell’Amministrazione scende di ulteriori 200 milioni, arrivando ad un orizzonte di possibile progressivo azzeramento. Un bilancio sano, che non grava sulle future generazioni di cittadini restringendo e non allargando lo stock di indebitamento, che mantiene un’alta qualità complessiva di servizi ai cittadini pur trovandosi nella necessità di comprimere la spesa corrente; un bilancio che comporta investimenti significativi per lo sviluppo infrastrutturale dell’intera città, con attenzione specifica alla sua evoluzione sociale ed economica; un bilancio, soprattutto, che è stato discusso in Aula e in tutte le Commissioni competenti, e che ha saputo arricchire la sua composizione grazie all’apporto dei consiglieri di maggioranza e di opposizione, i cui emendamenti sono stati discussi e votati, e alcuni dei quali hanno modificato aspetti della manovra economica in un’ottica di ascolto e cura dell’interesse pubblico. Ora, se siete arrivati a leggere fino a qua, vi invito a giocare a ‘trova le differenze’ con la manovra economica del governo Salvini, approvata lo scorso dicembre in Parlamento.

Filippo Del Corno

Ti potrebbero interessare