Buon 2019

Buon 2019

Buon 2019!
Con più idee e meno ego
Con più quartieri e meno politicismi.

Finisce il 2018, l’anno forse più brutto per la sinistra in Italia, un anno fatto di divisioni e di sconfitte, in cui il nemico interno, o il “vicino di casa” hanno avuto più attenzione dell’avversario politico vero, in cui si è lasciato campo libero alle destre e ai populismi.
Anche noi, che pure non abbiamo partecipato direttamente alle elezioni politiche o amministrative, non siamo stati indenni da discussioni intestine e da piccole e grandi divisioni.
Ma abbiamo sempre cercato, tenendo i piedi ben piantati a Milano e lo sguardo alto oltre l’orizzonte, di far prevalere ciò che ci accomuna rispetto a ciò che ci distanzia.
Abbiamo voluto valorizzare il confronto e la discussione, aperta, schietta e franca, a partire dalle iniziative Librixliberare, che ci hanno portato a parlare di antifascismo, di antiproibizionismo, di scienza e di nuove energie, di ambiente, di lavoro e di lavoratori.
Abbiamo guardato alla nostra città cercando di partire dal territorio e non dalle idee precostituite, occupandoci delle questioni più rilevanti per i nostri quartrieri, affrontando il tema, spinoso e attualissimo dell’abitare, e abbiamo provato a trovare una sintesi tra tutti coloro che, pur riconoscendo la qualità del servizio di ATM, ritengono che aumentare biglietti e abbonamenti possa aprire una frattura profonda con le fasce più deboli della popolazione.
E vogliamo continuare a farlo nel 2019, leali all’impegno di essere l’anima di sinistra della coalizione che governa Milano e consapevoli che, se Milano non può bastare a se stessa, oggi non si può davvero fare a meno di una Milano a guida centrosinistra.
Vogliamo lavorare perché la Milano a due velocità trovi una sintesi, perché la Milano che guarda all’Europa e all’internazionalizzazione continui a essere anche modello di accoglienza e di integrazione.
Vogliamo lavorare perché Milano trovi sempre più spazio e più attenzione per i più deboli, che si chiamino poveri, migranti o periferie, e se saprà eccellere davvero nella lotta all’inquinamento, al traffico e ai cambiamenti ambientali.
Vogliamo lavorare perché Milano sappia pestare i piedi per avere quelle risorse senza le quali i quartieri popolari, l’edilizia scolastica e la questione abitativa non potranno essere affrontati con l’attenzione e la priorità che meritano.
Guardiamo al 2019 sapendo che la politica, tanto quella quotidiana quanto quella che guarda più lontano, non ha senso se non è azione collettiva e condivida.
Per questo vogliamo fare politica insieme a voi: è il momento di iscriversi a SinistraxMilano
Buon 2019!
Con più idee e meno ego
Con più quartieri e meno politicismi.

SinistraxMilano

Ti potrebbero interessare