Buon viaggio compagno Hafiz

Buon viaggio compagno Hafiz

Sguardo profondo e un sorriso solare, questo era Hafiz, 23enne artista e rapper milanese deceduto prematuramente ieri.

“Meticcio in cerca di identità”, così si definiva durante una conferenza sulla multiculturalità e seconde generazioni dell’estate 2016, che cercava di comunicare e condividere attraverso la sua grande passione: l’hip hop.
Per Hafiz l’hip hop era il linguaggio creativo che ha la potenzialità di unire le persone in quanto tali, ad di là delle differenze, delle origini, dello stato sociale, che può trasmettere messaggi importanti che ti spinge a trovare il tuo spazio, la tua reale identità.

Attivista antirazzista e per la lotta dei diritti degli ultimi ha rappresentato una generazione che sogna un Mondo di diritti globali, dove le ingiustizie siano superate, dove non ci siano confini e dove tutti possano sentirsi cittadini del Mondo con pari diritto a vivere una vita dignitosa.

Questo l’ha portato a collaborare con molte associazioni territoriali, prima tra tutti Share Radio di cui era dj e poi altre realtà milanesi (Soy Mendel eCSOA Lambretta per citarne alcuni), seguendo vari progetti di inclusione come ad esempio la formazione di giovani adolescenti per diventare dj e rappers.
La sua filosofia di vita, il suo messaggio ha fatto si che si creasse una comunità di giovani di diversa provenienza intorno a lui, attiva sia nella musica che nell’arte che nel sociale, diventando un riferimento grazie al calore, al senso di accoglienza ed al carisma che sapeva trasmettere.

Contrario alle etichette, secondo lui erano il problema della mancanza di integrazione: definirsi italiano, egiziano o peruviano porta già a mettere una distanza a creare una separazione. Quello che per Hafiz era importante era essere cittadino del Mondo. Come recita una delle sue canzoni più note: “Alza il pugno fino in fondo, siamo tutti quanti cittadini del mondo”

Buon viaggio compagno Hafiz, il tuo ricordo ed il tuo esempio resterà vivo e solare come eri tu.

Laura Pandolfini

Ti potrebbero interessare