CAMPUS BASSINI, AL VIA IL TAVOLO DI LAVORO

CAMPUS BASSINI, AL VIA IL TAVOLO DI LAVORO

Ieri sera si è tenuto il primo incontro del tavolo di lavoro per il verde a Città Studi – composto dal Comune di Milano, Municipio 3, Politecnico di Milano e Università degli Studi di Milano e i rappresentanti di Legambiente Lombardia, Italia Nostra Milano e del Salviamo il parco del Campus Bassini del Politecnico di Milano. Un tavolo che non avrà solo il compito di affrontare il tema della rivalutazione delle compensazioni degli interventi di via Bassini. Oltre alle compensazioni, infatti, abbiamo richiesto e ottenuto che il tavolo affronti più in generale la questione del verde a Città Studi con uno sguardo di insieme su questa porzione di città, anche a fronte delle trasformazioni urbane ed edilizie imminenti e future che avverranno.
Il tavolo ha condiviso questi obiettivi di lavoro:
– affrontare il tema delle compensazioni in maniera complessa, valutando non solo il valore del singolo albero ma l’insieme dei “servizi ecosistemici” che l’intero sistema verde garantisce;
– redigere un “piano per il verde” per Città Studi a partire dalla ricognizione dettagliata delle aree disponibili e dalla elaborazione delle strategie più opportune per compensare quanto previsto e avere la massima efficacia in termini ambientali. In altri termini: dove piantumare e depavimentare, quali specie arboree selezionare in riferimento ai luoghi e ai bisogni dell’area etc. affinché la loro azione sia davvero ambientalmente efficace;
– verificare la fattibilità delle azioni previste, individuare fasi di intervento e avviare operazioni di piantumazione entro la stagione agronomica 2020-21.
Ora il gruppo di lavoro degli agronomi della Statale, coordinato dal prof. Bocchi, avvierà lo studio sull’area per valutare le compensazioni; contestualmente si inizierà con i tecnici del verde e tutte le competenze coinvolte a lavorare sul piano per il verde, con l’idea di relazionare l’avanzamento del lavoro attraverso i diversi canali, in primo luogo la Commissione territorio del Municipio.

Antonella Bruzzese

Ti potrebbero interessare