CHE BELLE LE DOMENICHE A PIEDI E CHE BELLA SAREBBE LA CITTA’ SENZ’AUTO

CHE BELLE LE DOMENICHE A PIEDI E CHE BELLA SAREBBE LA CITTA’ SENZ’AUTO

Non possiamo che accogliere favorevolmente il provvedimento del sindaco di chiusura al traffico delle auto in città, per questa domenica.
Lo prendiamo come un primo passo verso il contrasto all’emergenza climatica ed ai cambiamenti climatici che opprimono in modo particolare Milano e l’intera pianura padana.
Lo prendiamo come risposta di ascolto ai tanti che chiedono risposte coraggiose e non pannicelli per levarci il veleno che girando intorno entra nei nostri polmoni e nel nostro sistema cardio circolatorio
Le domeniche senz’auto sono sempre state un’occasione di riflessione, di rallentamento dei ritmi infernali settimanali, di occasioni per vivere la città in modo positivo lla ricerca delle tante cose che ci sono da fare: attività culturali, musei, cinema, teatri, eventi. Al limite una occasione per passeggiare guardando verso l’alto e scoprire tante cose, dal marciapiede in su, della nostra architettura, nel bene e nel male.
Ho sempre sentito fischiettare ciclisti entusiasti, mamme con il bambino sul seggiolino, gruppi di giovani, liberi dall’inquinamento acustico, chiacchierare piacevolmente.
Ma il Sindaco sicuramente saprà che questo provvedimento non è sufficiente se non in un progetto generale e preciso, calendarizzato, di lotta all’inquinamento, di azzeramento dell’emergenza climatica.
Ci aspettiamo delle risposte strutturali e continuative, condivise con i cittadini, comunicate, discusse, di breve, medio e lungo periodo.
Per abbattere le emissioni mortali di traffico e riscaldamento bisogna che tutti insieme si elabori una strategia coraggiosa, senza avere paura di scontentare qualcuno.
La stessa domanda la poniamo alla regione leghista, appassionata di auto e automobilisti.
Giuseppe Pino Rosa

Ti potrebbero interessare