Comitato di Municipio 2: ecco il report

Comitato di Municipio 2: ecco il report

Il comitato di SinistraXMilano del municipio 2 in questo primo anno di attività politica si è concentrato prevalentemente su due ambiti: l’area di via Padova e il tema della casa e dell’abitare in
contesti di edilizia privata (all’origine di molti dei problemi di via Padova e di tante aree periferiche milanesi).

Dopo un percorso di ascolto e di coinvolgimento delle tante realtà, più o meno organizzate, che agiscono su via Padova, il gruppo di Sinistra x Milano del municipio 2 ha avviato una mappatura della realtà di via Padova e un percorso di incontri pubblici sul tema della casa.

Il primo incontro (tenuto il 7 aprile) accanto agli interventi istituzionali di Rabaiotti, Rozza e Mazzali, ha dato grande spazio a un dibattito tra agenti immobiliari, amministratori di stabili e operatori sociali e è servito per presentare il lavoro di ricerca e mappatura.
All’incontro, che ha avuto uno spazio significativo sulla stampa, hanno fatto seguito due azioni principali:
– Una riflessione ampia sullo stabile di via Cavezzali (residence oggi in mano alla piccola e grande criminalità e diventato un fortino inaccessibile, un “buco nero”, nel cuore del quartiere) che ha portato a proporre a sindaco, prefetto e assessorati competenti un punto di vista diverso, non più incentrato sulla microcriminalità e sulla pericolosità sociale del luogo (come più volte fatto in questi anni con esiti insufficienti, limitati a azioni di polizia più o meno sporadiche e per nulla risolutive) ma sulla sicurezza strutturale dell'edificio e la pericolosità igienico-sanitaria del luogo, chiedendo quindi un intervento finalizzato alla messa in sicurezza dello stabile.
– Un progetto di sperimentazione sull’abitare privato da realizzare nell’area di via Padova, progetto che, dopo condivisione con i nostri consiglieri comunali Paolo Limonta e Anita Pirovano, oltre che con Mirko Mazzali, è stato presentato all’assessore Rabaiotti, che ha manifestato forte interesse e disponibilità a farsi carico della sperimentazione proposta.

Tra i temi sui quali lavorare nei prossimi mesi, sicuramente, l’ex convitto del Trotter, il tema della libertà di culto (molte realtà del territorio sono potenzialmente impattate dalla legge regionale e successiva delibera del Consiglio di Municipio) e i temi della multiculturalità e della convivenza, temi che evidentemente, riguardano da vicino un municipio che comprende via Padova e stazione
centrale, oltre all’(ormai ex) hub di via Sammartini.

Buono rapporto con i due consiglieri eletti in municipio (Alberto Ciullini e Alberto Proietti), che partecipano attivamente e costantemente alle attività del gruppo.
Tra le priorità per il prossimo anno, vi è sicuramente il maggior coordinamento con le attività del consiglio, con l’obiettivo di portarvi anche le priorità del gruppo territoriale e di portare l’attività consiliare sul territorio, proseguire il percorso sul tema della casa con una serie di incontri pubblici che preludano alla sperimentazione del 2018.

Sicuramente positivo il rapporto con i due consiglieri Limonta e Pirovano e con Mazzali; ottimo il rapporto con l’assessore Rabaiotti.

 

Qui puoi leggere gli altri report
Municipio 1
Municipio 3
Municipio 4
Municipio 5
Municipio 6
Municipio 7
Municipio 8
Municipio 9
Kamchakta

Ti potrebbero interessare