DA EROI AD ESUBERI, LA PARABOLA DEL LAVORATORE FRAGILE

DA EROI AD ESUBERI, LA PARABOLA DEL LAVORATORE FRAGILE

Le lavoratrici degli asili nido privati sono scesi con striscioni e cartelli sotto la Regione quattro giorni fa, ieri le lavoratrici delle mesne scolastiche di Milao Ristorazione (donne che prendono 300-400 euro di salario…). Qualche giorno fa sono incatenati ai cancelli dell’ospedale San Raffaele i lavoratori “comuni” perché l’azienda paga i premi a medici e infermieri, con la cassaintegrazione per oltre mille di loro. Poi ci sono i driver di Dhl, a cui non si riconoscono sicurezza e salari, ma solo cottimo e rischi. E ancora le vertenze che continuano come quella per più di 300 lavoratori e lavoratrici di Almaviva Milano – UNITI che non vogliono perdere il lavoro per un gioco di commesse tra Sky e il loro datore di lavoro. L’emergenza non è finita. Probabilmente è iniziata.

Ti potrebbero interessare