Daspo, Del Corno: “il punto centrale è il diritto”

Daspo, Del Corno: “il punto centrale è il diritto”

La delibera di Giunta, emendata e approvata venerdì dal Consiglio Comunale, amplia le zone in cui è possibile operare ordine di allontanamento nei confronti di chi agisce per impedire la fruibilità di spazi e servizi pubblici: sono state aggiunte le scuole, le biblioteche, i parchi, gli ospedali. Nel dibattito pubblico suscitato dal provvedimento si è parlato molto di aspetti in realtà secondari, come decoro e sicurezza. Il punto centrale del provvedimento riguarda invece il diritto: il diritto per tutte le cittadine e i cittadini, indipendentemente dalla loro età e dalla loro condizione sociale, di poter accedere a luoghi e servizi pubblici di fondamentale e imprescindibile importanza. Una comunità che non garantisce questo diritto si disgrega, si lacera, apre la strada a future discriminazioni e contrapposizioni violente. Se lo strumento deliberato sarà efficace nel garantire questo diritto lo si potrà vedere dopo averlo attuato, almeno a livello sperimentale; ma bisogna riconoscere quanto sia oggi urgente mettere in ordine di priorità l’esercizio di un diritto cruciale per parti della nostra società che vivono in condizioni di debolezza e fragilità.

Filippo Del Corno

Ti potrebbero interessare