Daspo no grazie, continuiamo a firmare e costruire un’alternativa

Daspo no grazie, continuiamo a firmare e costruire un’alternativa

Ci abbiamo provato, abbiamo chiesto che la discussione sulla delibera di modifica del regolamento di Polizia Locale (quella sul “daspo” per intenderci, anche se il termine non è correttissimo) fosse almeno posticipata.
Per dare spazio a una discussione più ampia, che permettesse di capire e valutare se, davvero, non ci siano altre strade, più utili, per rispondere alla domanda di sicurezza e “decoro”.
Ci abbiamo provato insieme a tanti altri: a Sinistra Italiana di Mllano, ai I sentinelli di Milano, a Arci Milano, ai Verdi di Milano, a Possibile Milano, al Teatro Officina, a Todo Cambia, a Cooperativa sociale Tempo per l’infanzia, a SONOMUSICA, Spazio Ligera, Associazione SINITAH, City___Art, Diapason Cooperativa Sociale, a CNCA Lombardia.
Insieme a Cecilia Sarti Strada, Maso Notarianni, Paolo Hutter, Paolo Oddi, Roberto Cornelli, Daniela Pistillo Onorio Rosati, Gianluca Ruggieri
E tanti altri.

In centinaia avete sottoscritto, in poche ore, il nostro appello.

Adesso non staremo a guardare e, insieme ai tanti e tante, che hanno sostenuto la nostra proposta, proveremo a costruire idee e progetti per dare risposte diverse alla domanda di sicurezza e vivibilità.

Partendo da una convinzione, irrinunciabile: che chi delinque deve essere punito, ma povertà e marginalità non sono colpe da sanzionare, ma vite da riscattare.

https://www.change.org/p/al-sindaco-di-milano-alla-giunta-a…

Ti potrebbero interessare