DEPLASTIC

DEPLASTIC

Ieri con i partecipanti al panel abbiamo parlato degli effetti devastanti dell’abuso di plastica sull’ambiente, di riduzione del consumo (‘perché il miglior rifiuto è quello che non si produce’), di riciclo (una parte minima di quanto è raccolto in differenziata), della necessità di ricerca (per rendere i materiali sempre più riciclabili), di abitudini da modificare nel quotidiano (cittadini, scuole commercianti, imprese, istituzioni), di politiche che devono essere volte realmente a modificare le produzioni e i cicli dei materiali e non solo a batter cassa.
Bisogna parlarne, discuterne, far conoscere perché abbiamo bisogno di cambiare passo urgentemente. A partire da noi.
Per chi non c’era: la discussione e il buonissimo aperitivo di verdure (con tutti gli scarti) a seguire ve lo siete perso, ma la mostra (agile e interessante) è visitabile per un mese nella nostra biblioteca di via Valvassori Peroni e il 22 si parla di economia circolare.

Antonella Bruzzese

Ti potrebbero interessare