GLI ALBERI DI MILANO

GLI ALBERI DI MILANO

“Meraviglie e tesori nascosti nei parchi di Milano”, l’iniziativa organizzata dalle Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) che conduce i milanesi alla scoperta delle bellezze e del patrimonio ambientale dei parchi cittadini. Storia e architettura del parco, origine degli alberi, informazioni botaniche e molte altre curiosità potranno trovare risposta durante le visite. In tutto saranno 12 gli appuntamenti, distribuiti sui parchi di tutti i Municipi, organizzati dalle Guardie Ecologiche Volontarie del Comune e programmate da maggio a ottobre con l’obiettivo di far conoscere le oltre 170 specie botaniche presenti in città. Un visita in parchi e giardini molto frequentati, di cui però non si conoscono le curiosità, come ad esempio la presenza ai Giardini Pubblici Indro Montanelli dell’Albero dei Tulipani, i cui fiori hanno una greca che ricorda il profilo del Duomo, o di una Quercia rossa cui è stato dedicato il nome del poeta ligure premio Nobel per la letteratura nel 1975 e che viene chiamata appunto “la Quercia di Montale”. Questi incontri offrono la possibilità di scoprire anche specie arboree poco comuni, come l’albero “Spino di Giuda” al parco di Villa Scheibler, dalla corteccia spinosa (tre punte di diversa lunghezza e direzione), chiamato così in riferimento alla corona di spine usata durante la Passione di Gesù, o il “Bagolaro” al Parco Sempione il cui legno viene utilizzato per costruire attrezzi che richiedono grande resistenza come ruote, manici, remi, fruste e, un tempo, per fare bastoni da passeggio chiamati appunto “bagole”. Il primo appuntamento è previsto domenica 5 maggio alle 10 nel giardino di piazza Leonardo da Vinci. Seguiranno le visite del Parco CityLife il 18 maggio e ai Giardini di Indro Montanelli domenica 26 maggio. Esperti A guidare ed orientare i cittadini tra le 170 specie arboree presenti nei parchi pubblici saranno le Guardie Ecologiche Volontarie

Ti potrebbero interessare