IL LAVORO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

IL LAVORO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Lavoro sei ore di fila in questo modo, con la paura, le palpitazioni, la preoccupazione che chiunque potrebbe contagiarmi…
E’ sempre pieno di gente, le persone usano il supermercato come scusa per uscire, e finisce che spesso c’è la coda. E bisogna gestire i clienti con pazienza e determinazione, ma non è semplice. Il carico di lavoro è tanto, non si lavora così neppure sotto Natale”.

Per offrire una migliore esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Chiudendo questo banner o cliccando al di fuori di esso, esprimerai il consenso all’uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy, potrai comunque modificare le tue preferenze …

Ti potrebbero interessare