IL MOMENTO DELLE BICI

IL MOMENTO DELLE BICI

Anticipo le obiezioni di chi dirà “ma non si poteva fare prima?”. Si, certo tutto è perfettibile e in un mondo ideale quella pista ciclabile doveva essere lì da decenni. Non è così e lo sforzo che in tempi rapidissimi si sta facendo per costruire condizioni per muoversi in bici, monopattino ecc. ora è notevole. Ora c’è bisogno di cambiare tutti mentalità: la strada in città non è solo delle auto e della loro velocità.

Antonella Bruzzese

Il post originario dell’assessore Marco Granelli

Stanotte sono continuati i lavori della ciclabile in corso Buenos Aires, oltrepassata Lima e si procede verso Loreto: superati i 2 km di pista tracciata da S.Babila. Mentre una squadra lavorava verso Loreto, una seconda con A2A ha lavorato nel complesso incrocio di Porta Venezia e Oberdan. Come anticipato quindi, da stamattina, il semaforo ha modificato i tempi e dato il tempo di verde distinto per chi viene dal centro da corso Venezia, da viale Maino, da viale Piave, e così la ciclabile si interrompe solo nell’incrocio semaforizzato e poi in corso Buenos Aires le auto al centro e la ciclabile tutta a destra senza più altre interruzioni. Prima non potevamo farlo, ora con il semaforo modificato è tutto ok. Un grazie ancora a tutti coloro che di giorno e di notte stanno lavorando per aiutare la mobilità di Milano, una mobilità che cambia, per avere meno traffico e meno inquinamento.

Ti potrebbero interessare