Il problema sono le bici?

Il problema sono le bici?
Oggi Repubblica titola “Pedoni contro ciclisti” lamentando, nell’articolo, come le bici “free floating” intasino i marciapiedi. Un problema, specialmente per chi deve usare carrozzine e passeggini, che non deve essere ignorato.

Ma che va affrontato con buon senso e realismo: le biciclette, che siano condivise o personali, non sono e non possono diventare il nemico dei pedoni.
In una città dove solo negli ultimi anni si è cominciato a sviluppare una viabilità ciclabile seria (con tanta strada ancora da fare), dove le macchine parcheggiano abitualmente sulle ciclabili e sui marciapiedi, dove la sosta in doppia fila è più o meno tollerata, in una città, insomma, che è ancora pensata e vista come luogo di passaggio viabilistico, la sosta selvaggia delle biciclette deve essere affrontata come uno dei problemi, non come il problema. E riportandolo al suo vero peso e rilevanza.

Cominciando, allora, da una battaglia seria alla sosta e al parcheggio selvaggio delle auto e poi, va da se, una volta risolti, almeno affrontati seriamente, questi problemi è giustissimo lottare per migliorare in ogni aspetto la vita degli abitanti delle città. Bene ha fatto, oggi, Repubblica.
Ancora meglio potrà fare il Comune mettendo al centro della qualità della vita gli spazi per pedoni e ciclisti.

Elena Comelli

 

Ti potrebbero interessare