IL VIRUS E L’ARIA DEL NORD

IL VIRUS E L’ARIA DEL NORD

Il coronavirus una cosa positiva l’ha fatta. Ha drasticamente diminuito, a partire dalla Cina e poi in tutto il mondo industrializzato, il consumo di petrolio e di carbone per produrre energia. I governi, le imprese, le parti sociali tutte devono dimostrarsi capaci di fare in positivo quello che il virus maledetto ci ha costretto a fare.

Ce lo racconta ANDREA RANIERI su il manifesto

https://ilmanifesto.it/il-virus-esplode-nel-nord-piu-inquinato-deuropa/?utm_source=Iscritti+web&utm_campaign=1824b12a9d-EMAIL_CAMPAIGN_2020_03_03_05_00&utm_medium=email&utm_term=0_1006d401fe-1824b12a9d-184789993&goal=0_1006d401fe-1824b12a9d-184789993&mc_cid=1824b12a9d&mc_eid=02193798df&fbclid=IwAR0CAuH0Lx3-31HPFNmo2sJoSPaEmv3Bu8woLcGUFxr8kX3FtidV4oLY4rQ

Ti potrebbero interessare