La Giunta di Municipio 4 sta con i fascisti?

La Giunta di Municipio 4 sta con i fascisti?

Riceviamo da Memoria Antifascista
Nuovamente il Presidente del Municipio 4 Paolo Guido Bassi si schiera con i fascisti.
Nel 2017 intendeva ospitare il pregiudicato Federico Goglio in arte Skoll, condannato per apologia del fascismo nel 2013, alla Palazzina Liberty ma le rimostranze dei cittadini impedirono questo sfregio.
La sua risposta fu di militarizzare l’intero quartiere intorno al Consiglio di Zona in Via Oglio e fece entrare nella sala del Consiglio una ventina di militanti di Lealtà Azione scortati dai carabinieri.
Nessun’altro poteva entrare nemmeno i consiglieri di opposizione, ma solo i loro amici, ovviamente non ci fu contraddittorio.
A distanza di due anni il presidente Bassi ci riprova a organizzare un evento domani 7 febbraio, invitati i soliti noti, non una iniziativa di carattere storico bensì una storia raccontata da loro, strumentalizzando
una tragedia a loro uso e consumo, solo con lo scopo di equiparare i fascisti con chi ha liberato l’Italia dal nazi-fascismo.
Gli ospiti dell’evento; una casa editrice di fumetti Ferrogallico o Signs Publishing S.r.l., molto vicina all’estrema destra, nel cui consiglio d’amministrazione siedono, tra gli altri, il cantautore fascista Federico
Goglio, nome d’arte Skoll (vedi sopra) e i dirigenti di Forza Nuova Alfredo Durantini (segretario provinciale a Milano) e Marco Carucci (responsabile della comunicazione, noto alle cronache per aver annunciato un rogo di libri «inneggianti all’omosessualità»), ai quali è stata allestita un’area per esporre una mostra e forse alcuni dei loro libretti che raccontano come i poveri fascisti sono stati “emarginati” dalla società.
Poi un giornalista come Luciano Garibaldi che è uno scrittore decisamente schierato all’estrema destra e un pseudo storico tale Giuseppe Manzoni di Chiosca che sul suo profilo Facebook in alcuni post invita al presente per i camerati morti e di quanto fossero cattivi i partigiani che combattevano coloro che giravano a fare stragi di popolazioni civili e inermi insieme ai nazisti.
Ricordiamo che al Municipio 4 siede come consigliere Federico Rocca,che sotto Natale ha pensato bene di postare una foto nella quale si batteva il petto con il pugno chiuso, saluto dei legionari e usato da Anders Behring Breivik il nazista norvegese autore degli attentati del 22 luglio 2011 in Norvegia che hanno provocato la morte di settantasette persone, oltre alla pastorella con il saluto romano
Come è possibile che in un luogo istituzionale venga concessa una vergogna simile?
Crediamo che il Sindaco di Milano debba sapere che sarà concessa un area pubblica ai fascisti e che la Giunta prenda posizione, inoltre, non è ammissibile che ad accompagnarli sia la figura “istituzionale” del presidente del Municipio.
Chiediamo anche ai partiti democratici e antifascisti di intervenire, alle associazioni come l’ANPI e a tutti i cittadini del Municipio 4.

Ti potrebbero interessare