LA SCUOLA È UN PROBLEMA PER TUTTI

LA SCUOLA È UN PROBLEMA PER TUTTI

Mancano ancora 4mila insegnanti a Milano, su 10mila nuove nomine da fare. Il provveditore (ve lo ricordate l’ex ministro Bussetti, è lui) è stato diffidato da tre sindacati, Gilda, Cgil e Uil, il prefetto ha convocato tutti venerdì perché l’allarme sta diventando un problema sociale. Per le famiglie, perché poche scuole riescono a garantire il tempo pieno e le lezioni in presenza, in alcune materie proprio le lezioni. Per le scuole ovviamente con i presidi a chiamare non solo dalle graduatorie, ma da qualsiasi lista i supplenti dei supplenti pur di partire. Ammesso che in lista ci sia ancora qualcuno. E poi ovviamente per i lavoratori e lavoratrici della scuola, tra chi è precario da anni e non ha ancora un posto, chi aspetta il concorso e anche chi non vuole venire a Milano a insegnare. Perché Milano è rimasta cara, ma meno attrattiva. La scuola sperimenta sulla sua pelle “la fase”. Per il momento genitori e ragazzi sono più che responsabili e pazienti. I presidi fanno quel che possono. Il provveditorato sosteneva a settembre che tutto era a posto e che con i primi di ottobre tutte le nomine sarebbero state fatte. Ecco ne mancano ancora 4mila.

Ti potrebbero interessare