LA VIOLENZA DI QUESTA DESTRA

LA VIOLENZA DI QUESTA DESTRA

La storia di Abba (Abdul William Guiebre) è quella di un ragazzo di 19 anni ucciso a sprangate a Milano, in via Zuretti, non lontano dalla stazione centrale.
Ucciso
A sprangate
Perché credevano avesse rubato una scatola di biscotti.
12 anni dopo, e con i responsabili condannati in via definitiva, il Comune di Milano propone di apporre una targa davanti al luogo dove è avvenuto l’omicidio, per ricordare Abba e perché la violenza di quella sera non si ripeta più.
Il Presidente del Municipio 2, Samuele Piscina, non è d’accordo.
Perchè i residenti di quella zona sono già costretti a convivere “con situazioni fastidiose” come i murales e le manifestazioni che ricordano Abba (un ragazzo di 19 anni ucciso a sprangate).
Murales e manifestazioni che minacciano il “decoro del palazzo” e sono causa di una “ingente perdita di valore immobiliare”.
E’ la Lega bellezza.
Quella della legittima difesa, quella della liberalizzazione delle armi, quella per cui le cose contano più delle persone.
E non è “solo” razzismo, non è che Abba è nero di pelle, il colore della pelle è solo un alibi.
È che la Lega ha bisogno di un nemico, di raccontarlo come diverso, pericoloso o, quanto meno, fastidioso
Tutto ciò che non rientra nel modello legge, ordine e decoro va cancellato, rimosso, osteggiato.
Anche con la violenza, se serve. E pure se non serve.
Elena Comelli

Ti potrebbero interessare