Le interviste: Elena Comelli x Milano

Le interviste: Elena Comelli x Milano

Sei di Milano?
Nata in provincia, milanese dal 2001

Perché hai cominciato a fare politica?
Perché la prima volta che mi sono affacciata a una riunione politica, con molta curiosità e poca convinzione, ho trovato un ambiente accogliente in cui il contributo di tutti, anche degli ultimi arrivati come me, è stato apprezzato e valorizzato

Sei portavoce di Sinistra X Milano. Cosa vorresti realizzare in questi 5 anni?
Il mandato dei portavoce dura 2 anni, quindi gli obiettivi che mi sono data sono più “a breve termine”.
Il primo è fare di Sinistra x Milano un luogo di discussione e di confronto accogliente e aperto, dove chi si affaccia alla politica, magari per la prima volta, possa davvero pensare di non andarsene più
Il secondo è fare in modo che Sinistra x Milano riesca a lasciare un segno nella politica milanese, valorizzando le competenze e i contributi dei nostri militanti e dei nostri eletti.  A partire dai temi che più ci stanno a cuore: diritti, integrazione, casa, lavoro, scuola, ancora casa

Vivi in via Padova, la ami e non perdi mai occasione di dirlo. Sei viapadovacentrica?
No, è Milano a essere viapadovacentrica.
Battute a parte, al di là dell’immagine mediatica, spesso esagerata tanto nel raccontarne i mali quanto nel raccontare la bellezza della via multietnica, penso che in via Padova, e in tanti quartieri di Milano dove si incontrano e si incrociano generazioni e provenienze diverse, si giochi la sfida vera del futuro di Milano. Se saprà raccogliere e affrontare le domande difficili di un quartiere in cambiamento, dove ospitalità e paura convivono fianco a fianco, insieme a bianchi e neri, giovani e anziani, italiani e non italiani, Milano potrà davvero diventare una città cosmopolita.
Se non lo saprà fare, o sceglierà di non farlo, le contraddizioni dei quartieri periferici sono destinate a esplodere

Preferisci Tokyo o via Padova? Le Seychelles o via Padova? Bora Bora o via Padova?
Vivo bene in via Padova, ma per le vacanze decisamente meglio le seychelles o bora bora, anzi, meglio un viaggio in Europa o in SudAmerica

E’ vero che hai tantissimi spasimanti virtuali?
Virtuali?

Hai i capelli color rivoluzione arancione dal 2011? Il tuo parrucchiere ha votato Pisapia?
Confermo, ho i capelli color rivoluzione dal 2011, però, dai è il mio colore, o no?

Se Milano fosse un quartiere, quale sarebbe?
Via Padova, ovvio

Qual è il tuo posto preferito di Milano?
Piazza del Governo Provvisorio, non solo perché ha un nome bellissimo, anche perché è una piazzetta pedonale intorno alla quale c’è un piccolo mondo: scuole, circolo ARCI, la bellissima cascina Turro restituita ai cittadini di Milano qualche anno fa, bar simpatici e non troppo pretenziosi, il mio parrucchiere, una gelateria, l’edicola… insomma un piccolo mondo, ah, c’è anche il ristorante stellato, e poco lontano due ottimi birrifici artigianali

Che numero di tessera di Sinistra X Milano hai?
7, il mio numero quando giocavo a pallavolo

Chi vorresti tesserare e perché?
Totti e Brice Springsteen, ovvio

Ti potrebbero interessare