Dove le saracinesche si abbassano diminuisce la socialità

Dove le saracinesche si abbassano diminuisce la socialità

Il commercio di vicinato è fondamentale nel tenere in vita interi quartieri; dove le saracinsche si abbassano per non rialzarsi più, la socialità di un quartiere va in sofferenza. I negozi aperti e i loro clienti garantiscono anche presidio sociale e sicurezza.

Ci sono vie commerciali che hanno un richiamo mondiale come via Montenapoleone, altre vie hanno un richiamo più che cittadino come corso Buenos Aires, via Torino, corso Vercelli ecc; altre realtà si basano sulla movida come i Navigli, Brera. Ma ci sono quartieri dove le attività commerciali e di vicinato sono parte strutturale fondante della vita degli abitanti: panettierie e pasticcerie, fruttivendoli, abbigliamento, farmacie, bar e risotranti, calzolai, telefonia, gelaterie…

In quest’ultima categoria ricade via Padova, come anche viale Monza, strada lunga 4 chilometri con centinaia di attività commerciali che si affacciano su strada e che permettono di trovare, spostandosi a piedi, dal cucchiaio all’automobile; è un quartiere popolare dove si vive la vita di tutti i giorni e si hanno conoscenze, amicizie, lavoro. Le attività commerciali rispecchiano un quartiere che è stato ed è luogo, oltre che di residenza, di transito e immigrazione; come si trasforma la popolazione, così le attività commerciali si aggiornano. Ci sono attività che sono presenti da decine di anni e altre appena aperte; c’è chi ha investito la propria vita nel negozio ed è diventato un riferimento per il quartiere, e c’è chi arrivato da poco, italiano e non, e si mette in gioco con una nuova attività e offre varietà e interesse.

Risulta che in via Padova la maggioranza delle attività commerciali sia di cittadini italiani e che ci sia negli ultmi 5 anni una crescita significativa delle attività commerciali; c’è anche il recupero di forme associative che riuniscono la attività commerciali e riescono a dialogare per il loro bene e la qualità del quartiere. L’amministrazione comunale deve ascoltare e affiancare i commercianti e contribuire al loro miglior sviluppo investendo anche sulla qualità urbana degli spazi pubblici.
Nessun mondo è perfetto ma il lavoro e il commercio di vicinato sono fondamentali per farlo funzionare meglio e rendere migliori le città.

Alberto Proietti

Ti potrebbero interessare