Milano per la sua comunità, tutta.

Milano per la sua comunità, tutta.

Dopo i soldi spesi in tablet del voto elettronico, i nuovi inquilini del Pirellone già pensano a come investire in ulteriore tecnologia i soldi della regione. Telecamere e video sorveglianza, così si fa la sicurezza. Non importa che non ci siano nuclei operativi in grado di intervenire sul momento grazie alla diretta di queste telecamere.

Perché le telecamere, si sa, non hanno lo scopo di prevenire: permettono, piuttosto di stigmatizzare il presunto responsabile con un breve fotogramma sui media, di indicare il nemico, per continuare a spendere i nostri soldi, legittimati dalla paura diffusa.

La retorica resta ammaliante per molti, purtroppo, ma non risolve i problemi, così come non li risolvono interventi di sgombero fini a sé stessi.

Milano non ha la mano molle con chi non rispetta le regole della convivenza civile, e lo dimostra ogni giorno. Ma la sicurezza vera, non ci stancheremo di ripeterlo, risiede in una comunità coesa, che si fida del proprio vicino. Per questo milano marcerà, ancora e sempre. Ma non a favore di un gruppo o di un altro: Milano marcia per la propria comunità, tutta.

Viola Nicodano

Ti potrebbero interessare