MUNICIPIO 2 SPENDE 133MILA EURO PER IL NATALE

MUNICIPIO 2 SPENDE 133MILA EURO PER IL NATALE
Nessuno se ne è accorto, però evidentemente nella libera repubblica del Municipio 2 la pandemia non è arrivata. Sembrerebbe così a giudicare dagli impegni di spesa che la Giunta di Municipio del leghista Samuele Piscina ha preso attraverso cinque diverse delibere per iniziative relative al prossimo periodo natalizio per un totale di 133.000 euro (avete letto bene, centotrentatremila)….
In dettaglio:
– 33.000 “spettacolo viaggiante presso il Parco Franca Rame (a titolo esemplificativo, villaggio di Babbo Natale, pista autoscontro, pista da pattinaggio, ruota panoramica…)”,
– 45.000 “per la realizzazione di una pista di pattinaggio su ghiaccio a tema natalizio, aperta alla cittadinanza…”,
– 20.000 “Natale in giostra: allestimento di una giostra a cavalli…” presso Villa Finzi,
– 5.000 “Natale in Cascina Turro: allestimento dell’ingresso della struttura e dell’albero sito nel giardino interno con luminarie natalizie al fine di creare momenti di aggregazione…”,
– 30.000 per una serie di eventi aventi ad oggetto il tema del Natale o dell’identità milanese, con la finalità di creare momenti aggregativi nei quartieri, favorire la socializzazione, lo svago e la condivisione dello spirito natalizio…”.
Certo i Municipi hanno poche risorse e anche limitate nei capitoli di spesa assegnati dal Comune. In questo caso si tratta di fondi per “Iniziative proprie del Municipio” e forse si potevano immaginare impegni diversi, più mirati a venire incontro alle criticità quotidiane delle tante aree di fragilità presenti anche nei nostri territori.
Qualche esempio: voucher da destinare alle scuole (dall’infanzia alle medie sino ai primi due anni delle superiori, le fasce dell’obbligo) per acquisti di materiali didattici, libri, device, schede SIM per la connessione (nel malaugurato caso della Didattica a Distanza). Oppure progetti di contrasto alla povertà educativa, enormemente aumentata proprio nell’ultimo anno. Azioni di contrasto dell’abbandono scolastico grazie all’attivazione del Terzo settore con progetti di assistenza e cura di ragazzi e ragazze in maggiore difficoltà. Ma anche, restando in tema di iniziative culturali si sarebbe potuto creare un circuito di microeventi culturali da tenere nei cortili delle case cui gli spettatori avrebbero potuto assistere dalle proprie finestre o balconi senza violare le norme sul Covid-19. Oppure si sarebbero potuti consultare i Servizi sociali per capire
Invece, nel bel mezzo della seconda ondata pandemica che si sta manifestando come molto più devastante (se possibile) della prima in particolare nella città di Milano, la priorità della Giunta del Municipio 2 è quella di organizzare feste. Esattamente come lo scorso anno. Esattamente come se non fosse successo nulla.
Ce lo eravamo detti: andrà tutto bene solo se nulla resterà come prima. Ma in Municipio 2 tutto resta come prima.
Alberto Ciullini
Consigliere di Municipio 2
SinistraxMilano
Ps la foto si riferisce alla distribuzione di doni di Babbo Natale Piscina con la Lega l’anno scorso all’ospedale Buzzi

Ti potrebbero interessare