Municipio 2, una piazza da rilanciare

Municipio 2, una piazza da rilanciare

Un’assemblea pubblica aperta al quartiere, ma anche e soprattutto un confronto tra i punti di vista dei diretti interessati: così si è svolto l’incontro sulla pedonalizzazione di Piazza Governo Provvisorio organizzato ieri – 27 giugno – dal gruppo di Municipio 2 – Sinistra x Milano. Presso la sede di Arci Martiri Di Turro – Associazione Onlus di via Rovetta, a due passi dalla piazza oggetto delle proposte, si è discusso, a tratti anche animatamente, sulla proposta di Sinistra x Milano per rendere più efficace la pedonalizzazione dell’area che di fatto già dal 1988 è stata trasformata in una zona a traffico limitato. L’obiettivo, come ha sottolineato a più riprese Alberto Ciullini, consigliere di Sinistra x Milano del Municipio 2, non è “imporre” misure restrittive ulteriori al traffico privato, ma fare rispettare le regole già in vigore in base alle quali piazza Governo Provvisorio è già, di fatto, pedonale. A questo scopo, SinistraxMilano ha avviato nelle scorse settimane una raccolta firme che ha ottenuto già oltre un centinaio di adesioni. Al dibattito di ieri hanno partecipato anche alcuni commercianti che gestiscono nella piazza attività di ristorazione e di altro genere: il timore più diffuso è che un eventuale “giro” di vite sulla pedonalizzazione, rendendo sempre più impraticabile la zona per chi si sposta in auto, possa scoraggiare i clienti dei negozi che sarebbero invogliati a orientarsi altrove. Ma è veramente così? Una piazza pedonale dove l’arredo urbano è curato ed è piacevole passeggiare, dove è vietata la sosta selvaggia dei mezzi privati, dei camion e dei pullman di giorno e di sera, può essere davvero uno svantaggio per le attività commerciali? Uno degli obiettivi dell’assemblea di ieri è stato proprio quello di dimostrare il contrario, portando esempi pratici. Sono intervenuti a questo proposito Enrico Fedrighini, assessore al verde pubblico, ambiente, mobilità e arredo urbano del Municipio 8 e Paolo Morandi di z3xmi.it e rappresentante di Retelambrate che hanno presentato agli intervenuti esempi pratici di interventi di pedonalizzazione ben riusciti: in altre zone di Milano, hanno portato vantaggi ad ogni livello, sia ai residenti che alle diverse attività sul territorio. In particolare, Paolo Morandi ha ricordato il profondo cambiamento della zona di Lambrate e soprattutto di via Conte Rosso che in pochi anni, grazie anche alla limitazione del traffico, è diventata sempre più un luogo attrattivo e fruibile, tra le mete della Design Week milanese. Anche piazza Governo Provvisorio, con la collaborazione di tutti, ha tutte le carte in regola per seguire la stessa strada: le conclusioni dell’incontro hanno dimostrato che – al di là delle differenti vedute, dei dubbi e delle singole proposte – sono più i punti d’accordo che quelli dissonanza per quanto riguarda il futuro dell’area. Sono quotidianamente sotto gli occhi di tutti i disagi procurati (anche ai negozianti) dalla sosta delle auto nelle aree che dovrebbero essere riservate ai pedoni e un miglioramento in questo senso giocherebbe a vantaggio di tutti: maggiori controlli da parte della polizia locale sarebbero quindi un primo step facilmente percorribile. A manifestare il maggiore entusiasmo per l’interesse e le proposte di Sinistra x Milano sono proprio i cittadini che hanno casa in piazza Governo Provvisorio e trarrebbero i vantaggi più immediati dall’effettivo rispetto della pedonalizzazione. Senza contare che, in una zona pedonale frequentata e vivibile, anche cascina Turro, affacciata sulla piazza e recentemente restaurata, potrebbe diventare un vero e proprio luogo di aggregazione, tutto da sviluppare. La discussione e le proposte continuano: la serata si è conclusa con l’intenzione di restare in contatto e di rivedersi a breve per fare il punto.
Silvia Scognamiglio

Ti potrebbero interessare