Nessun progetto su via Bolla

Nessun progetto su via Bolla

Oggi in commissione abbiamo avuto la conferma dal presidente di Aler che la legislatura regionale si chiuderà senza nessun intervento concreto per riqualificare gli immobili in Via Bolla. È un dato tanto evidente quanto desolante la cui responsabilità è da attribuire oltre che ad Aler al presidente Maroni e alla sua giunta. Sala ha confermato che a ora esiste solo un impegno di priorità e di risorse sul prossimo triennio ma nessun progetto concreto già esecutivo ed eseguibile.

Tra un referendum propagandistico e una scritta sul Pirellone sarebbe valsa la pena di dedicare qualche energia alle condizioni materiali e in questo caso degradanti (oltre che degradate) in cui vivono i lombardi.

Anche Chiara Cremonesi ha, come opposizione di centrosinistra in Regione, provato a chiedere i fondi per la riqualificazione di via Bolla nell’assestamento di bilancio. Ma la maggioranza di Maroni ha bocciato la nostra richiesta. Siamo convinti che dalle prossime elezioni la Regione possa tornare ad essere governata da una coalizione davvero attenta ai bisogni dei suoi cittadini soprattutto di quelli che come in via Bolla non possono più aspettare.

 

Anita Pirovano
Chiara Cremonesi

Ti potrebbero interessare