Nessuna fiducia sulla legge elettorale

Nessuna fiducia sulla legge elettorale

Oggi alle 17.30 saremo davanti alla Prefettura di Milano per significare la nostra protesta rispetto alla scelta del governo e del partito democratico di apporre di nuovo la fiducia su una legge elettorale che non condividiamo in grande misura. Il punto principale è che questa scelta si dimostra irrispettosa delle funzioni del nostro parlamento e sovrappone la definizione delle regole democratiche alle necessità del governo.

Cosi come per l’Italicum, incapaci di gestire un dialogo democratico nelle istituzioni si usa la mannaia della fiducia anche a fronte dell’evidente sfiducia nei confronti dei propri parlamentari che, sulla carta, possono garantire l’approvazione della legge senza problemi.
Ricordiamo che non è stata messa in campo nessuna pratica ostruzionostica o dilatoria e che, quindi, in pochi giorni il parlamento avrebbe potuto approvare una legge elettorale sul cui merito abbiamo accennato all’inizio.


Stride ancor di più questa forzatura arrogante se paragonata agli indugi e agli imbarazzi nel porre la fiducia sullo ius soli. Si balbetta inseguendo la peggior destra sui diritti e si diventa determinati fino allo strappo istituzionale sulle scelte legate al potere e alle regole. Una pessima pagina per la politica e per le istituzioni. Chi nel campo largo del centrosinistra non condivide questo metodo lo dica subito chiaro e forte o ne sarà semplicemente complice più o meno consapevole.

 

Gruppo consiliare Insieme X Milano
Sinistra x Milano

Ti potrebbero interessare