Orfini recuperi lucidità e rifletta sulle scelte del Pd.

Orfini recuperi lucidità e rifletta sulle scelte del Pd.

Nonostante l’emorragia di voti registrata anche nelle roccaforti storiche del centrosinistra e le dure critiche rivolte alla segreteria del Partito Democratico anche da parte dei padri fondatori dello stesso partito, non certo avvezzi ai toni duri usati in queste ore, dobbiamo purtroppo constatare come il Presidente Matteo Orfini persista nella linea della denigrazione e dello scarico di responsabilità, invece di procedere a una profonda autocritica, come il buon senso richiederebbe in questo frangente.

Se l’altro ieri Orfini, proprio lui che ha consegnato Roma ai Cinquestelle dopo aver destituito il sindaco del proprio partito trascinando i consiglieri comunali dal notaio, imputava la sconfitta di Genova al modello Pisapia, oggi leggiamo che pur di dare addosso all’ex sindaco di Milano, Orfini parla del fallimento alle scorse elezioni comunali a Milano di una fantomatica Lista Pisapia.

Siamo lieti dell’interesse da parte di Orfini per la nostra piccola realtà locale ma non possiamo fare a meno di ricordare al Presidente del PD che il nostro movimento, e la lista che partecipò alle elezioni, si chiama Sinistra x Milano. Un laboratorio politico organizzato subito dopo le primarie che include esponenti di diverse forze politiche e civiche del centrosinistra e che con il suo risultato ha garantito la vittoria di Giuseppe Sala e la costituzione di una maggioranza di centrosinistra in consiglio comunale, evitando così che andasse perduta anche Milano.

Invece di cercare altrove responsabili della sconfitta elettorale, Matteo Orfini dovrebbe riflettere su quanto accade nel Partito Democratico, un partito in cui anche chi vince fugge a gambe levate, come stanno facendo molti amministratori locali, vedi il caso Puglia.

Auspichiamo che il Presidente sappia recuperare la lucidità necessaria a guardare prima di tutto al suo popolo, riflettendo seriamente sui motivi per cui il suo partito non riesce più a rappresentare gli obiettivi, le priorità e i valori del centrosinistra.

 

Elena Comelli

Ti potrebbero interessare