Otto battiti di campana per la memoria

Otto battiti di campana per la memoria

28 maggio 1974 Brescia, Piazza della Loggia, strage fascista

45 anni sono un’età matura, dovrebbero bastare per aver coscienza e comprensione, non solo per sé.
45 anni sono ieri e praticamente ancora oggi, anche se le foto sono in bianco e nero.
Ricordiamo e diffondiamo, perché la memoria corta, l’immediato, il non sapere sono la base di quello che succede oggi.

Giulietta Banzi Bazoli, 34 anni, insegnante di francese.
Livia Bottardi in Milani, 32 anni, insegnante di lettere
Alberto Trebeschi, 37 anni, insegnante di fisica.
Clementina Calzari Trebeschi, 31 anni, insegnante.
Euplo Natali, 69 anni, pensionato, ex partigiano.
Luigi Pinto, 25 anni, insegnante.
Bartolomeo Talenti, 56 anni, operaio.
Vittorio Zambarda, 60 anni, operaio

Vittime di un attentato neofascista ordito con la complicità di apparati dello Stato mentre stavano partecipando a una manifestazione unitaria dei sindacati, si chiamava strategia della tensione e in gran prte è rimasta ancora impuntia

Ti potrebbero interessare