Pedonalizziamo piazza del Governo Provvisorio

Pedonalizziamo piazza del Governo Provvisorio

Vogliamo una piazza in ogni quartiere: per questo cominciamo da una piazza e da un quartiere.

Il prossimo fine settimana, a partire da venerdì 13 nel pomeriggio, il comitato di Municipio 2 – Sinistra x Milano sarà presente in Piazza del Governo Provvisorio con un gazebo e un banchetto per incontrare gli abitanti del quartiere e raccogliere le firme con cui chiedere che la piazza sia resa davvero pedonale.

Vogliamo infatti che piazza del Governo Provvisorio diventi davvero un’area pedonale, per permettere a tutti di fruirne come luogo di svago e di incontro.
Vogliamo eliminare la sosta abusiva e il passaggio continuo dei mezzi, anche pesanti.
Pensiamo che per farlo non servano telecamere ma sia necessario intervenire sull’arredo urbano, limitando l’accesso ai soli residenti e restituendo a tutti lo spazio oggi occupato dalle macchine.

Perché Piazza del Governo Provvisorio?
Perché è collocata in un punto strategico del quartiere, vicina alle tante scuole della zona e collocata lungo l’asse che, idealmente, collega via Padova alla Martesana
Perché è già la piazza del quartiere, con i suoi negozi di vicinato, con i locali che hanno aperto negli ultimi anni e con la splendida Cascina Turro che si affaccia al margine estremo della piazza: un edificio del Quattrocento restaurato dal Comune e inaugurato nel 2012 come spazio del Consiglio di Municipio, sede di attività dei CAM (Centri di Aggregazione Multifunzionale) nonché sede dei matrimoni civili.
Perché è già abitualmente frequentata da cittadini anche solo come luogo di sosta e intrattenimento informale e ben si presterebbe anche per iniziative di varia socialità e attività culturali diverse.
Perché Piazza del Governo provvisorio, dedicata a una delle tappe fondamentali del Risorgimento italiano, già sul finire degli anni Novanta, su richiesta dell’allora Consiglio di Zona 10, è stata trasformata in “Isola pedonale”, con un arredo urbano semplice ma decoroso, una pavimentazione di autobloccanti, alcune aiuole con una decina di magnolie e altre essenze arboree, panettoni e una decina di fioriere con seduta.
Perché oggi, nonostante la piazza sia classificata come «Zona a Traffico Limitato (ZTL)», la mancanza di dissuasori del traffico e del parcheggio, determina l’attraversamento della piazza anche da parte di mezzi pesanti che compromettono e danneggiano la pavimentazione, e il parcheggio abusivo selvaggio e incontrollato.

Vi aspettiamo, qui tutte le info

Ti potrebbero interessare