“per amore del mio popolo non tacerò”

“per amore del mio popolo non tacerò”

25 anni fa veniva assassinato Don Peppe Diana, prete “scomodo” si dice chissà perché alle mafie, ai poteri, che insieme ai sacerdoti della Foranìa di Casal di Principe nel 1991 già denunciava nel documento “Per amore del mio popolo non tacerò”, il legame tra camorra e il vuoto di coscienza e di civiltà, dei benpensanti e della società. Aveva ragione e c’è voluta Gomorra e decenni di criminalità per riconoscerlo. Oggi lo ricordano il Comitato don Peppe Diana insieme alla Diocesi di Aversa, al Comune di Casal di Principe, Agesci, Libera Contro le Mafie e tanti altri.

Il ricordo di Don Luigi Ciotti lo trovate qua

Ti potrebbero interessare