#plusjamais

#plusjamais

Il corpo di un bambino “di circa dieci anni” è stato trovato questa mattina all’interno del carrello di atterraggio di un aereo Air France proveniente dalla Costa D’Avorio.
La compagnia aerea conferma la morte di un “passeggero clandestino” senza specificarne l’età.
Mi sono infilato nel carrello dell’aero. Dall’Africa andrò in Europa in volo, sarà più sicuro che attraversare Burkina, Niger e quell’inferno della Libia da cui nessuno esce vivo. 5000 km di deserto per arrivare alle coste del Mediterraneo e poi?
So che è pericoloso, che la temperatura in quota è di -50 gradi, che potrei non arrivare mai a Parigi, ma quali alternative ho? Nessuna. Andare avanti, a costo di rischiare la vita, è l’unica scelta che ho.
Perdonaci, petit enfant, perchè non abbiamo saputo proteggerti. L’Europa che sognavi è colpevole della tua fine. Dal cielo guardaci e perdonaci, ma soprattutto indicaci la strada affinché mai più questo possa accadere.

Paola Galdi

Ti potrebbero interessare