RICAPITOLANDO L’ECCELLENZA LOMBARDA

RICAPITOLANDO L’ECCELLENZA LOMBARDA

Ricapitolando.
L’eccellenza lombarda è quella che per settimane ha sottovalutato la situazione, spingendo perché tutte le attività produttive restassero aperte.
L’eccellenza lombarda è quella della regione che negli anni più ha tagliato la sanità pubblica e, in generale, i posti letto disponibili.
L’eccellenza lombarda è quella del governatore così maledettamente abile che prova a infilarsi la mascherina in diretta TV ma, incastrandosi in un modo che anche a provarci nessuno ci riuscirebbe, trasforma la tragedia in farsa.
L’eccellenza lombarda è quella di un’azienda del bresciano che vende i tamponi agli Stati Uniti.
L’eccellenza lombarda è quella che lascia aperti i luoghi di lavoro ma il trasporto pubblico no, quello lo riduce.
L’eccellenza lombarda è quella di un’azienda del milanese che cerca di vendere respiratori alla Grecia.
L’eccellenza lombarda è quella che manda un settantenne a dirigere un cantiere mentre tutti dicono che gli anziani devono stare a casa.
L’eccellenza lombarda è quella di una regione che, a un certo punto, decide finalmente di aumentare i tamponi, convinta di poter annunciare la vittoria, e, di fronte a un’impennata dei casi, dice che deve essere sfuggito qualcosa.
L’eccellenza lombarda è quella che il giorno prima annuncia che conquisterà Milano e il giorno dopo si dice un po’ preoccupata.

L’eccellenza lombarda oggi è famosa nel mondo, come non lo è mai stata.
E ne faremmo volentieri a meno.

Ti potrebbero interessare