SALVARE VITE E’ UN CAPRICCIO, UN REATO O UN DOVERE?

SALVARE VITE E’ UN CAPRICCIO, UN REATO O UN DOVERE?

Riduzione (importante) delle sanzioni e sequestro della nave “solo” in caso di reiterazione del reato.
Queste le proposte di revisione dei decreti Salvini.
Una revisione paternalistica che riduce il castigo ai ragazzacci che si ostinano a presidiare il Mediterraneo.
Ma la sostanza rimane, salvare vite non è un dovere ma un capriccio.
Così non va, non va proprio.
I decreti Salvini, ancor prima che disumani, sono uno strumento di battaglia culturale, di una cultura per cui non tutte le vite hanno valore.
Per questo non vanno modificati, vanno cancellati, spazzati via.
E se davvero c’è qualcosa di buono (e sottolineo il se) lo si riprende con altre leggi.

Elena Comelli

Ti potrebbero interessare