SCUOLA ED EDILIZIA, SOSTEGNO AL PROGETTO

SCUOLA ED EDILIZIA, SOSTEGNO AL PROGETTO

Il nuovo corso dell’assessorato Educazione e Istruzione con la separazione dell’edilizia scolastica ci sembra di estremo interesse, viste le segnalazioni su fenomeni di degrado degli edifici scolastici che provengono dai quartieri. A questo proposito, nelle scorse settimane, abbiamo promosso un incontro con l’assessora Galimberti sul tema. L’assessora ci è sembrata “sul pezzo” e ci aveva spiegato le criticità dell’azione, suddividendola per gli interventi di manutenzione ordinaria (togliere le foglie dalle gronde, cambiare un vetro o rimettere in ordine una porta) dalla manutenzione straordinaria (modificare la distribuzione e funzionalità dell’edificio), per le scarse risorse economiche, i pochi operai disponibili e per gli interventi maggiori, oltre alla burocrazia degli appalti la diffusa dequalificazione delle Imprese edili. Tutti problemi a cui l’assessora provava a dare risposta mobilitando tutte le risorse operative del Comune e aziende ad esso collegate e provando ad immaginare risorse da mobilitare provenienti da nuove fonti. Da parte nostra abbiamo solidarizzato con l’assessora e sostenuto che se servissero innovazioni normative per velocizzare le azioni di manutenzione degli edifici scolastici, si sarebbe potuto proporle e premere sul Governo nazionale, portando a Roma non solo la cartella delle Olimpiadi ma anche un piano reale per l’edilizia scolastica e contemporaneamente rimarcare il ruolo di Milano come centro promotore di innovazione.
Ora, con l’incarico per l’Edilizia Scolastica a Paolo Limonta riteniamo vi sia sotteso un progetto e impegni che accompagnino la nomina. All’amico Paolo auguriamo buon lavoro che sappiamo vedrà il suo impegno e passione.

SinistraxMilano

Ti potrebbero interessare