Sedici “infrazioni odiose” ogni sessanta minuti

Sedici “infrazioni odiose” ogni sessanta minuti

Ogni mattina un milanese si sveglia e sa che un certo numero di suoi concittadini ha già parcheggiato sui marciapiedi, occupato posti per disabili, sostato in seconda terza quarta fila. Una giungla o una pista di parkour?

I dati sulle multe sono allarmanti per quanto riguarda soprattutto queste “infrazioni odiose” che sono state settantamila in sei mesi, sedici ogni sessanta minuti a spregio della cifra minima del rispetto e dell’educazione ancor prima che del codice della strada.

Stupisce (ma non granché) poi che da Forza Italia si commentino queste multe come una persecuzione del Comune verso i milanesi.
Non credo però si riferiscano a quelli che la mattina si svegliano e provano a percorrere il marciapiede magari passeggino muniti.

 

Anita Pirovano – Capogruppo Insieme x Milano

Ti potrebbero interessare