SOLIDARIETA’ CON ARCI, I SUOI LAVORATORI E LA NECESSITA’ DI LUOGHI DI CULTURA E SOCIALITA’

SOLIDARIETA’ CON ARCI, I SUOI LAVORATORI E LA NECESSITA’ DI LUOGHI DI CULTURA E SOCIALITA’
Oggi una delegazione di Arci Milano, Lodi Monza Brianza è stata ricevuta in Prefettura. Abbiamo simbolicamente consegnato le chiavi dei circoli, offerto una tessera al Prefetto di Milano, ma soprattutto abbiamo espresso la nostra contrarietà per come è stato impostato il Dpcm del 24.
Non solo chiude del tutto i circoli, ma per la stragrande maggioranza di essi non prevede “ristori”.
Chiudere momenti di cultura, socialità, solidarietà e mutualismo sicuri e consapevoli, in un momento in cui il sentimento della paure prevale ci pare sbagliato. E ci pare sbagliato – e pericoloso – che le istituzioni non riconoscano l’alto valore civile e sociale dei Circoli Arci.
Mentre la delegazione veniva ricevuta, un’altra delegazione di dirigenti di circolo attuava un piccolo presidio in Corso Monforte angolo Visconti di Modrone
Arci Milano

Ti potrebbero interessare