Stragi nel mediterraneo

Stragi nel mediterraneo

Il 3 ottobre del 2013 a mezzo miglio dalle coste di Lampedusa, si è consumata una delle più gravi stragi in mare del Mediterraneo.
Circa 370 persone morirono e 20 furono i dispersi a causa dell’inabissamento di un barcone libico.

A 4 anni di distanza di fatto nulla è cambiato, gli sbarchi in Italia sono diminuiti a seguito della politica implementata da Minniti che consiste nel bloccare le persone nei campi in Libia, dove sono vittime di violenze, stupri e carcerazioni illegali.

La politica del “lontano dallo sguardo lontano dalla consapevolezza di ciò che accade” non ci appartiene e vorremmo una scelta coraggiosa e concreta del nostro governo con l’introduzione di corridoi umanitari, presidi di accoglienza e un impegno per la sospensione degli accordi di Dublino.

Simona Regondi

Ti potrebbero interessare