Troppi razzisti che soffiano sull’odio per alimentarlo

Troppi razzisti che soffiano sull’odio per alimentarlo

Succede che la sera dell’attentato di Manchester un metronotte passi davanti a un bar di Pioltello gestito da extracomunitari che stanno festeggiando qualcosa per i fatti loro.
L’attentato non è ancora avvenuto, ma quando il metronotte scopre quello che è successo a Manchester, collega immediatamente i due fatti e lo racconta a un suo amico giornalista.
Succede che il giorno dopo una trasmissione televisiva riporta la notizia (inesistente e palesemente falsa) costruendoci un bel servizio trasudante profonda indignazione.
Succede che una Consigliera Comunale a Milano di Forza Italia, nota per riuscire a esprimere le proprie idee solo urlando, riporta immediatamente la notizia (inesistente e palesemente falsa) sulla propria pagina Facebook trasudante profonda indignazione.
Succede che qualcuno, l’altra notte, tenti di incendiare il bar di Pioltello.
Succede che le indagini dei carabinieri confermino l’inesistenza e la palese falsità della notizia.
Morale.
In Italia ci sono troppe trasmissioni televisive “spazzatura” che, semplicemente, andrebbero chiuse e sostituite dalle repliche di “Non è mai troppo tardi” del Maestro Manzi.
In Italia ci sono troppi esponenti politici irresponsabili che dovrebbero essere costretti a frequentare obbligatoriamente i corsi di educazione civica.
In Italia ci sono troppi razzisti e xenofobi che andrebbero isolati da tutte le forze politiche, senza alcuna eccezione.

Paolo Limonta

Ti potrebbero interessare