Un terzo dei milanesi non usa più la macchina in AreaC

Un terzo dei milanesi non usa più la macchina in AreaC

Leggiamo oggi i dati degli accessi in Area C: -32% dalla sua introduzione. Tradotto, una persona su tre decide di lasciare la macchina a casa o parcheggiata nei pressi di una stazione e di muoversi o con i mezzi pubblici o con strumenti di mobilità dolce. Noi non possiamo che esserne contenti.

Già nel 2011 eravamo convinti della bontà del provvedimento e della giusta direzione da intraprendere, ora possiamo dire con dati alla mano che la decongestione nell’ambito della cerchia è riuscita, e che le nuove restrizioni continuano a tracciare il solco di un ulteriore miglioramento della concezione dei movimenti all’interno della città.

L’avvio di Area C e i suoi benefici, combinati all’incremento dei servizi in sharing e a un percorso di rafforzamento dei mezzi pubblici, sono politiche che andrebbero ora rinvigorite attraverso nuove azioni e stimoli, per poter essere ancora più coraggiose e migliorare la viabilità in tutto il territorio metropolitano.

I risultati di questi anni, con il cambiamento nelle abitudini dei cittadini e il riconosciuto beneficio per tutti che queste politiche hanno portato, dimostrano che il terreno è fertile per dare vita a quella idea di città che non ha quasi mai bisogno di automobili e affini, e che può essere subito realizzata a partire dalla predisposizione di un serio piano per la viabilità ciclabile, e anche sfruttando l’occasione della discussione di questi giorni circa la riapertura dei navigli.

 

Viola Nicodano

Ti potrebbero interessare