Verso il nuovo accordo di programma per la riqualificazione degli Scali.

Verso il nuovo accordo di programma per la riqualificazione degli Scali.

Quelli sugli scali ferroviari sono tra i più importanti interventi per la città di Milano, riguarderanno il suo futuro e restituiranno alla città aree che oggi sono private, risultano essere in stato di abbandono, spesso inquinate e che, per loro natura, separano quartieri e pezzi di città.

Ieri sera è stata approvata la mozione che interviene nelle linee di indirizzo esplicitando e specificando alcuni punti che per la maggioranza, e in particolare per SinistraxMilano, sono rilevanti.
Abbiamo introdotto alcuni aspetti che miglioreranno la fruibilità delle aree dando priorità agli aspetti di vivibilità per la comunità che si crea nei quartieri, come la messa in area verde di almeno i 2/3 del totale dello spazio, o l’obbligo di avere degli edifici che al piano terra abbiano vetrine per dare spazio ad attività profit e non profit.
Abbiamo introdotto una quota minima del 30% per l’edilizia residenziale sociale di cui il 20% per locazioni calmierate. Come SinistraXMilano avremmo voluto raggiungere una quota del 50%, riconoscendo nelle locazioni un importante strumento, utile per chi ancora non ha definito il proprio progetto di vita, per facilitare l’uscita dalla casa di famiglia da parte dei giovani o di chi oggi non può permettersi l’acquisto della propria abitazione nemmeno tramite un mutuo.

Consci che questa trasformazione inciderà notevolmente sul futuro della nostra città e che il processo si protrarrà a lungo nei prossimi anni, abbiamo voluto dare priorità alle opere di interesse pubblico rispetto a tutte le altre. In questo modo saranno attivi fin da subito i servizi importanti per i quartieri e si ridurrà al minimo l’impatto negativo che i cantieri potrebbero causare alla vivibilità e socialità della città.

Si tratta di una sfida ambiziosa e per vincerla sarà fondamentale la regia pubblica anche, e soprattutto, dopo la ratifica dell’accordo per verificare, monitorare, aggiornare quanto contiene e concretizzarlo.

 

Anita Pirovano

Ti potrebbero interessare